Cacao è una città della Guyana francese, situata sul fiume Comte a sud di Cayenne. La maggior parte della popolazione della città è costituita da contadini Hmong, rifugiati dal Laos, che sono stati reinsediati nella Guyana francese negli anni ’70. C’è un mercato della domenica mattina in cui è possibile acquistare tessuti, ricami e cibo Hmong.

Il sito di Cacao è stato inizialmente occupato da una piantagione conosciuta come la «Sainte-Marie des Cacaos» che è stata successivamente divisa.

L’amministrazione penitenziaria vi si stabilì (prigione di Sainte-Marie) poi acquistò la casa vicina «Eléonore» e vi installò la prigione di Saint-Augustin nel 1854.

Ma di fronte a numerose epidemie (febbre gialla), fu abbandonata nel 1859.

Nel settembre 1977, il sito allora di proprietà statale fu messo a disposizione di una comunità di agricoltori Hmong, originari del Laos e rifugiati in Thailandia.

Circa 500 persone sono state così trasportate a Cacao in camion militari telonati e sistemate in caserme prestate dall’esercito (un secondo gruppo è stato costituito un anno dopo a Javouhey nella città di Mana).

Mappa: Cacao
Mappa: Cacao