Il Parco dei Mostri nel Sacro Bosco vicino a Bomarzo fu creato tra il 1522 e il 1580 dal duca Vicino Orsini. Il parco di Bomarzo doveva non piacere, ma stupire.

La sfinge all’ingresso del Parco dei Mostri è opera di Pier Francesco Orsini, detto Vicino (1528 - 1588). La natura surreale del Parco dei Mostri piacque a Jean Cocteau e al grande surrealista Salvador Dalì, che ne discussero a lungo.

Il poeta André Pieyre de Mandiargues scrisse un saggio dedicato a Bomarzo. Niki de Saint Phalle si è ispirata a Bomarzo quando ha creato il suo Giardino dei Tarocchi in Toscana.