Nei pressi della cittadina di Montegiove si trovano ei giardini de La Scarzuola. Nel 1956 l’architetto Tomaso Buzzi acquistò il complesso e iniziò il restauro.

Ha creato un giardino che è stato modellato sulle descrizioni nel Combattimento amoroso di Polifilo in sogno (o Hypnerotomachia Poliphili) di Francesco Colonna, del 1499.

I giardini sono divisi in varie «città» a tema. Tomaso Buzzi (1900 - 1981) è stato membro del gruppo Labirinto dal 1927, insieme al famoso designer italiano Gio Ponti.

Architetto e designer di mobili, Buzzi ha creato una serie limitata di design di mobili neoclassici alla fine degli anni ’20. Le sue commissioni includevano arredi per la Scuola di Arti e Mestieri, San Paolo, Brasile.

Nel 1932 assume la direzione artistica di Venini ed espone le sue innovative tecniche vetrarie alla Biennale di Venezia del 1936.