Altri Monasteri in Tibet:

Monastero di Ganden

Il monastero di Ganden (anche Gaden o Gandain o Ganden Namgyeling) è uno dei «tre grandi» monasteri universitari Gelug del Tibet.

Il monastero di Ganden fu fondato nel 1409 da Je Tsongkhapa Lozang-dragpa, fondatore dell’ordine Gelug. Il monastero si trova in cima al monte Wangbur, nella contea di Dagzê ad un’altitudine di 4.300 m.

Monastero di Sakya

Il monastero di Sakya, noto anche come Pel Sakya «Terra bianca» è un monastero buddista situato a 25 km a sud-est di un ponte che si trova a circa 127 km a ovest di Shigatse sulla strada per Tingri in Tibet.

Come sede della scuola Sakya (o Sakyapa) del buddismo tibetano, fu fondata nel 1073 da Konchok Gyelpo (1034–1102), originariamente un monaco Nyingmapa della potente famiglia nobile degli Tsang e divenne il primo Sakya Trizin.

I suoi potenti abati governarono il Tibet durante il XIII e il XIV secolo sotto la signoria della dinastia mongola Yuan dopo la caduta dell’impero tibetano fino a quando non furono eclissati dall’ascesa delle nuove scuole Kagyu e Gelug del buddismo tibetano.

La sua architettura mongola è molto diversa da quella dei templi di Lhasa e Yarlung.

Monastero di Samye

Samye è stato il primo gompa (monastero buddista) costruito in Tibet. Fu probabilmente costruito per la prima volta tra il 775 - 779 sotto il patrocinio del re Trisong Detsen del Tibet che cercò di rivitalizzare il buddismo, che era diminuito dalla sua introduzione da parte del re Songtsen Gampo nel VII secolo. È stato presumibilmente modellato sul design di Odantapuri in quello che oggi è il Bihar, in India.

Monastero di Sera

Il mnastero di Sera è uno dei «tre grandi» monasteri universitari Gelug del Tibet, situato a circa 5 km a nord del Jokhang. L’origine del suo nome è attribuita al fatto che il luogo dove sorse il monastero era circondato da rose selvatiche in fiore.

Il monastero di Sera, come complesso di strutture con la Sala della Grande Assemblea e tre collegi, fu fondato nel 1419 da Jamchen Chojey di Sakya Yeshe di Zel Gungtang (1355–1435), un discepolo di Je Tsongkhapa.

Yumbu Lakhang

Yumbu Lakhang è un’antica struttura nella valle dello Yarlung nelle vicinanze di Tsetang, contea di Nêdong, sede della prefettura di Lhoka, nella regione autonoma del Tibet meridionale.

Secondo la leggenda, fu il primo edificio in Tibet e il palazzo del primo re tibetano, Nyatri Tsenpo. Yumbu Lakhang sorge su una collina sulla sponda orientale del fiume Yarlung nella valle di Yarlung nel sud-est della contea di Nêdong, a circa 192 km a sud-est di Lhasa.

Secondo le tradizioni Bon, Yumbu Lakhang fu eretto nel II secolo a.C. per il primo re tibetano, Nyatri Tsenpo, che discese dal cielo.

Più tardi, Yumbu Lakhang divenne il palazzo estivo del 33° re tibetano, Songtsän Gampo (604 - 650) e della sua principessa cinese, Wencheng.

Dopo che Songtsän Gampo ebbe trasferito la sede della sua autorità temporale e spirituale a Lhasa, Yumbu Lakhang divenne un santuario.

Mille anni dopo, durante il regno del V Dalai Lama (1617-82), il palazzo fu trasformato in monastero per la scuola Gelug.

Mappa: Altri Monasteri in Tibet
Mappa: Altri Monasteri in Tibet