Foto più belle del BeneluxFoto più belle del LaosFoto più belle della FranciaFoto più belle della GermaniaFoto più belle della GreciaFoto più belle della NorvegiaFoto più belle dell’Asia (Medio formato)Foto più belle dell’IndiaFoto più belle dell’IslandaFoto più belle d’AmericaFoto più belle d’ItaliaFoto più belle in bianco e neroAustria …Belgio …Bhutan …Birmania …Cambogia …Cina …Città del VaticanoFrancia …Germania …Giordania …Grecia …India …Islanda …Italia …Kazakistan …Laos …Nepal …Norvegia …Paesi Bassi …Perù …Russia …Stati Uniti …Suriname …Vietnam …Yemen …Aurora Boreale (Islanda)BreiðamerkursandurCavalli islandesiDyrhólaeyEystrahornFiordi Orientali (Islanda)Foto più belle dell’IslandaGoðafossGrotte glaciali di VatnajökullGullfossHveraröndHvítserkurJökulsárlónKirkjufellKlifatindurMývatnPaesaggi IslandesiReynisfjaraSkógafossAlpi …Architetture e costruzioni …Arte di Strada …Borghi marinari …Borghi montani …Castelli e palazzi …Centri spaziali …Chiese …Etruschi …Festival …FioriFotografia in bianco e nero …Himalaya …Impero Romano …Laghi …Luoghi perduti …Musei …Musei all’aperto …Patrimonio dell’umanità (UNESCO) …Posti strani …Sette miliardi di viciniSiti archeologici …Spiagge …Strada romantica …Foto più belle …Foto più popolariHome pageMappa del sitoPaesi visitati …Pagine nuove e aggiornate …Pagine più popolari …Privacy - ContattoPubblicazioniTemi …
Klifatindur (71)

Islanda194 foto

Descrizione

L’Islanda è un paese insulare nordico d’Europa situato nell’Oceano Atlantico settentrionale. Ha una popolazione di 332.529 e una superficie di 103.000 km², il che lo rende il paese più scarsamente popolato d’Europa. La capitale e la città più grande è Reykjavík. Reykjavík e le aree circostanti nel sud-ovest del paese ospitano oltre i due terzi della popolazione.

[Vedi altro]

L’Islanda è vulcanicamente e geologicamente attiva. L’interno è costituito da un altopiano caratterizzato da campi di sabbia e lava, montagne e ghiacciai, mentre molti fiumi glaciali scorrono verso il mare attraverso le pianure. L’Islanda è riscaldata dalla Corrente del Golfo e ha un clima temperato, nonostante un’elevata latitudine appena fuori dal Circolo Polare Artico. La sua alta latitudine e l’influenza marina mantengono le estati fredde, con la maggior parte dell’arcipelago che ha un clima di tundra.

Secondo l’antico manoscritto Landnámabók, l’insediamento dell’Islanda iniziò nell’874 d.C. quando il capo norvegese Ingólfr Arnarson divenne il primo colono permanente sull’isola. Nei secoli successivi, i norvegesi, e in misura minore altri scandinavi, emigrarono in Islanda, portando con sé schiavi (cioè schiavi o servi) di origine gaelica. L’isola era governata come un Commonwealth indipendente sotto l’Althing, una delle assemblee legislative funzionanti più antiche del mondo. Dopo un periodo di conflitti civili, l’Islanda ha aderito al dominio norvegese nel XIII secolo.

L’istituzione dell’Unione di Kalmar nel 1397 unì i regni di Norvegia, Danimarca e Svezia. L’Islanda seguì quindi l’integrazione della Norvegia in quell’unione e passò sotto il dominio danese, dopo la secessione della Svezia da quell’unione nel 1523. Sebbene il regno danese introdusse con forza il luteranesimo nel 1550, l’Islanda rimase un lontano territorio semicoloniale in cui le istituzioni danesi e le infrastrutture brillavano per la loro assenza.

Sulla scia della Rivoluzione francese e delle guerre napoleoniche, la lotta per l’indipendenza dell’Islanda prese forma e culminò con l’indipendenza nel 1918 e la fondazione di una repubblica nel 1944.

Fino al XX secolo, l’Islanda si basava in gran parte sulla pesca e sull’agricoltura di sussistenza ed era tra i paesi più poveri d’Europa. L’industrializzazione della pesca e gli aiuti del Piano Marshall dopo la seconda guerra mondiale hanno portato prosperità e l’Islanda è diventata una delle nazioni più ricche e sviluppate del mondo. Nel 1994 è entrata a far parte dello Spazio economico europeo, che ha ulteriormente diversificato l’economia in settori come la finanza, la biotecnologia e la produzione.

La cultura islandese è fondata sull’eredità scandinava della nazione. La maggior parte degli islandesi discende da coloni norreni e gaelici. L’islandese, una lingua germanica settentrionale, discende dal norreno occidentale ed è strettamente imparentato con i dialetti faroese e norvegese occidentale.

Elenco dei siti

Mappa

Norme sulla privacy e termini di servizio di Google

Vedi anche